zooplus.it zooplus.de

SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Qui potete inserire l'ultimo saluto per i cricetini che vi hanno lasciati...
Rispondi
Avatar utente
MarconePPP
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 304
Iscritto il: 20/06/19, 18:39
Sesso: Maschio
Nome reale: Marco
Criceti che vivono con me: 2
Si chiamano: Prissy (Nanetta)
Patty (Doratina tutta nera :)
Ciccy (Splendida Doratina) Salita improvvisamente sul Ponte :(
PufPuff (Dorata) è volata in cielo :(

SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da MarconePPP » 01/09/19, 15:10

Come da titolo, perché si parla di decesso dei nostri Pelosini, che mi mette angoscia soltanto a pensarci, e perché sono avvilito dall'ottusità del "Condominiaresimo", cioè quella filosofia, oserei dire quasi religione, di certi soggetti che sanno soltanto dire No ad ogni minima richiesta riguardante il condominio, ma vengo al dunque...
Stavo chiacchierando del più e del meno con tre che abitano il mio stesso palazzo, si parlava di cani avuti in passato che ormai non ci sono più, io dissi di avere dei criceti, e che il giorno che verranno a mancare li seppellirò in un angolo del giardino, sotto un cespuglio, dove sopra seminerei dei fiorellini che mi ricorderanno chi c'è là sotto...
Non l'avessi mai detto 😯
Uno dei due esordisce con un
"No no no, tu nel giardino del condominio non ci metti niente, non è un cimitero!"

"Scusa, allora come dovrei fare? Mica è un ippopotamo, un criceto è lungo quattro dita, non penso che dia così fastidio..."

"E invece da fastidio, se tutti allora facessero come te, uno ci mette il cane, l'altro il gatto, il tuo che è piccolo lo butti nell'umido e sei a posto!"

"Ti ci butto a te nell'umido, tanto col cervello che hai non ti mangiano neanche i vermi!"
"Guarda a quello che dici veh?"

"No, controlla tu quello che dici, i miei criceti quando sarà il momento avranno una degna sepoltura...tu se ti muore il cane come fai?"

"Non sono caxxi tuoi di come faccio!"

È intervenuto un altro del condominio a far da paciere, e siccome non ho intenzione di avvelenarmi il fegato per gli sproloqui di un imbecille ho lasciato perdere, tuttavia adesso mi è venuta la pulce nell'orecchio, cioè mi chiedo che fastidio possa dare un criceto sepolto sotto un cespuglio, in un giardino dove invece dei fiori ci sono le siringhe, forse il criceto oltraggia l'uso del giardino infastidendo i tossici?
A cuore freddo penso che effettivamente non si possa seppellire nel giardino condominiale, ma lo farei lo stesso, non butto le mie Bimbe nell'umido, tuttavia, ammesso che non mi fosse proprio possibile, quale sarebbe l'iter da svolgere per essere in regola con tutto? Certo, basterebbe un boschetto, ma mi piacerebbe tenerle in un posto vicino.
Mi rendo conto della stranezza del post, ma ho un nervoso addosso....

Avatar utente
kenzia7
Criceto d'oro
Criceto d'oro
Messaggi: 5506
Iscritto il: 18/11/13, 21:08
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Timmy

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da kenzia7 » 01/09/19, 16:11

Scusa ma...
Hanno ragione, è area di tutti, non solo tua e un animale seppellito può anche attirare predatori o comque dare fastidio per princicpio
Cerca un'area verde in periferia che non sia di nessuno, o in campagna e fai lì. Io ho fatto così.
C'è chi ha messo il criceto in un grande vaso di terra sul balcone e poi ci ha messo una pianta...io non lo farei mai, ma alcuni lo hanno fatto
Timmy: con me da marzo 2018
Paolina: settembre 2015 - maggio 2018 flower
Grisù: luglio 2013 - novembre 2015 flower

ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
ebson
Criceto d'oro
Criceto d'oro
Messaggi: 17344
Iscritto il: 02/07/12, 16:53
Sesso: Femmina
Località: Veneto

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da ebson » 01/09/19, 16:23

Io non ho il giardino, ma ho un fratello , Michele, che ha un giardino e tutti i miei criceti li ho seppelliti lì. Altrimenti, bisogna cercare un posto fuori mano.
Ti posto un articolo di Die Brain, intitolato "dopo la morte", con informazioni che possono esserti utili.

Se dovesse interessarti, ho anche un articolo intitolato "Ogni vita finisce". Basta che me lo chiedi. Non sono argomenti allegri, ma cose inevitabili, ed è meglio informarsi prima.

Questo articolo si riferisce non solo ai criceti ma anche a topolini o cavie che vivono in gruppo. A te non servirebbe, ma dobbiamo ricordare che il forum è letto anche da persone che hanno altri piccoli roditori.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------.
DOPO LA MORTE.
Considerazioni pratiche.

Appena l'animale è morto, il proprietario deve fare alcune considerazioni puramente pratiche. Per questo, conviene usare il tempo immediatamente successivo alla morte, quando si è ancora un po' sotto uno shock "protettivo" e si è ancora in grado di reagire e prendere decisioni. Più tardi, quando comincia il grande dolore, riesce più difficile.

Dove e come seppellire l'animale?
Così come le persone ed i loro animali sono diversi, così sono diverse le gestioni della morte. Ci sono molte possibilità per rendere l'ultimo omaggio al proprio animale. Ciò che qualcuno può trovare ripugnante, può apparire normale ad altri. Tocca solo a voi decidere qual'è la soluzione giusta per voi.

La bara.

Come bara viene normalmente usata una adeguata scatolina di cartone: questa marcisce velocemente ed è compatibile con l'ambiente. Mettete sempre sul fondo alcuni strati di carta assorbente (carta da cucina o carta igienica), per evitare che il fondo si inzuppi.
Le cassettine di legno non sono altrettanto idonee, perchè non marciscono così in fretta, e trattengono il corpo troppo a lungo. Vanno bene anche dei sacchetti o tovaglioli di lino o altro tessuto naturale.
Naturalmente non sono adatti contenitori di plastica, di metallo o di vetro, perchè impediscono la decomposizione dell'animale morto.

Per prendere congedo, può essere d'aiuto decorare un po' la piccola bara. Le scatole di cartone possono venir dipinte a colori con gli acquerelli. La bara può essere preparata con un po' di lettiera e fieno, il nido dell'animale, cibo ed altri doni. Ad ogni modo, usate solo materiali naturali.

Se non potete seppellire immediatamente l'animale, dovete tenere la bara al fresco e, soprattutto se fa caldo, dovete assolutamente avvolgerla in una busta di plastica ( che naturalmente verrà tolta prima della sepoltura).
La bara, per breve tempo, può anche restare aperta. Ma per lo più si tratta di una visione non molto bella, e sarebbe meglio risparmiare a sè stessi questa vista.
Si dice che dagli animali morti emanerebbe un "veleno-cadaverico" pericoloso per la salute. Questa affermazione tuttavia è falsa. Gli animali morti possono essere tranquillamente toccati a mani nude.
Naturalmente si deve poi lavarsi le mani, perchè sugli animali morti si accumulano i batteri. Ma non si può avvelenarsi.


Cremazione / Incenerimento.

L'animale morto può essere lasciato presso il veterinario. Lì gli animali vengono impacchettati individualmente e riuniti in una cassa refrigerata. Poi vengono consegnati, assieme ad altri resti organici dell'ambulatorio, ad una ditta specializzata in eliminazione di corpi di animali, che provvederà all'incenerimento.
Non è permesso utilizzare gli animali morti in qualsiasi altro modo: essi devono essere completamente eliminati.

Un'altra possibilità, purtroppo molto costosa, è la cremazione tramite un impresario di pompe funebri per animali, che è possibile trovare in quasi tutte le grandi città tedesche. Lì l'animale può essere cremato. Spesso c'è anche un campo, sul quale possono essere sparse le ceneri. Ma è anche possibile portare a casa le ceneri, conservarle o seppellirle.

Per molte persone è certamente raccappricciante, ma in alcuni comuni è comunque permesso, eliminare con i rifiuti di casa i piccoli animali domestici della grandezza massima di un ratto. Essi vengono poi inceneriti assieme ai rifiuti.

Sepoltura.

In Germania, ad eccezione delle zone di protezione delle acque, è per lo più permesso seppellire piccoli animali domestici nel proprio giardino. Alcuni comuni permettono di seppellire animali anche nella campagna circostante in areee libere. Informatevi presso le autorità locali quali possibilità ci sono.
Se seppellite il vostro animale in un campo, fate attenzione di scavare abbastanza in profondità (almeno 60 cm, meglio 80 cm), perchè cani randagi o altri animali potrebbero dissotterrare il vostro beniamino; anche forti piogge potrebbero far uscire allo scoperto l'animale.
Con il gelo è difficile scavare nel terreno. Procuratevi dell'acqua calda, per ammorbidire un poco il terreno.

In certi posti ci sono cimiteri per animali. Tuttavia i posti sono molto cari e non sempre i roditori sono graditi.

Alcuni proprietari di animali molto piccoli, come topi o lemming, seppelliscono i loro animaletti nei vasi di grandi piante da appartamento o nelle cassette da balcone. Questa però non è una soluzione ottimale, perchè prima o poi, in occasione del primo travaso, si incontrerà di nuovo il proprio animale morto, cosa che nessuno potrebbe desiderare.

I compagni.

Ora un animale ci ha lasciato, ma gli altri animali sono ancora qua. Nessuno può dire con certezza se i rimanenti compagni soffrono, ma abbastanza spesso essi mostrano un comportamento diverso. Talvolta si combatte per stabilire la nuova gerarchia del gruppo. Se l'animale morto era di alto rango, possono crearsi gravi problemi. Qualche volta i compagni rimasti appaiono disorientati e disturbati, talvolta mangiano in modo sbagliato e si comportano diversamente dal solito. Concedete agli animali un po' di tranquillità, per capire meglio la mutata situazione.

Veramente brutto è, naturalmente, quando un unico animale resta solo. In questo caso il proprietario deve prendere una veloce decisione,

Ci sono solo tre possibilità:

1) Si introduce un nuovo compagno. Allora si deve mettersi immediatamente alla ricerca di un compagno adatto. Nerssun animale, anche se vecchio, dovrebbe vivere a lungo da solo. Anche se il rimanente gerbillo ha già 3 anni, o se il rimanente porcellino d'India ha già 7 anni, questi animali possono vivere ancora a lungo e non dovrebbero restare in solitudine.
Se gli animali vengono di nuovo accoppiati, spesso tornano a vivere serenamente. Certo, alcuni animali all'inizio hanno qualche difficoltà col nuovo partner, ma di solito un nuovo partner è comunque meglio della solitudine.
2) Se non avete intenzione di prendere un nuovo animale, ma non volete privarvi del vostro, informatevi sugli "animali in prestito" presso un "centro per le emergenze" .
Delle volte è possibile avere in prestito un partner per tutto il restante tempo di vita dell'animale rimasto solo, e poi riportarlo al centro per le emergenze.
3) Se voi non desiderate più avere animali, adesso sarebbe il momento giusto per cercare una nuova casa in un un altro gruppo per il vostro amato animale.

LASCIARE DA SOLO L'ANIMALE RIMASTO DOPO LA MORTE DEL COMPAGNO O DEL GRUPPO NON E' UNA ALTERNATIVA !!!

Se davvero amate molto il vostro animale e non volete darlo a nessun altro, ma neppure volete prendere un altro animale, vi resta sempre la succitata possibilità: affittare un partner.
Tenere in solitudine un animale che ha perso il compagno, non ha nulla a che vedere col vero amore : si tratta solo di puro egoismo!


Il dolore ( il lutto)

Con la morte del nostro amato animale arriva anche il dolore. Ogni persona ha un suo modo personale di sentire e manifestare il dolore, e questo noi tutti lo dobbiamo rispettare.

Molti proprietari prendono subito un nuovo animale. Le malelingue insinuano che essi vogliono rimpiazzare l'animale morto. Ma il motivo dell'adozione immediata di un nuovo animale non è quasi mai il bisogno di un altro compagno...piuttosto non si sopporta la vista del posto lasciato vuoto dal nostro caro animaletto; si soffre e si ha bisogno semplicemente di un nuovo musetto peloso che che ci guardi pieno di aspettativa.
Un nuovo animale conforta e distoglie dalla malinconia. Un nuovo piccolo inquilino deve essere curato, e vuole essere conosciuto ed amato. Questo può consolare del dolore della perdita. Piano piano la tristezza per la morte dell'amato animale lascia il posto alla gioia per il nuovo arrivato. Presto si riesce di nuovo a parlare dell'animale che ci ha lasciato e forse anche a sorridere di qualche sua particolarità.

Altri proprietari non riescono neppure a sopportare il pensiero di un nuovo animale. Essi non vorrebbero neppure un nuovo membro per la coppia od il gruppo. Anche questo è normale ed è solo la prova di quanto egli abbia amato il suo animale. Fortunatamente, anche questo dolore ad un certo momento lascia il posto di nuovo alla gioia per gli animali.

Quasi tutti i proprietari responsabili si chiedono, dopo la morte del loro animale, se hanno sbagliato qualche cosa. Ci si tortura il cervello per capire se si ha trascurato qualcosa, se si sarebbe potuto agire più in fretta, o se la malattia poteva essere evitata. Si notano degli errori e questo è un carico pesante per l'anima.
Ma noi dopotutto non siamo perfetti, facciamo errori e non reagiamo sempre in modo giusto.
Anche se non riusciamo a scoprire nessun errore, spesso ci diamo la colpa per la morte del nostro animale. Io stesso soffro terribilmente per la morte di ogni mio animale, e la addebito a me personalmente.
Ma poi i miei amici mi riportano alla realtà e mi dicono:

NOI NON SIAMO ONNIPOTENTI E LA MORTE FA PARTE DELLA VITA. NESSUNO DI NOI LA PUO' EVITARE ED ESSA ARRIVA IN MOLTE FORME PER GIOVANI E VECCHI.

Tenete a cuore queste parole, e rallegratevi che il vostro animale abbia potuto trascorrere nel modo migliore la sua vita assieme a voi.
Egidio-------------------; 23-11-2012 (dorato)
Sirio--------05-11-2012 ; 07-08-2013 (dorato)
Pierino-----02-06-2013 ; 26-06-2015 (dorato)
Nappo-----04-01-2014 ; 08-03-2015 (ww)
Ugo--------15-05-2015 ; 13-03-2017 (dorato)

Avatar utente
MarconePPP
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 304
Iscritto il: 20/06/19, 18:39
Sesso: Maschio
Nome reale: Marco
Criceti che vivono con me: 2
Si chiamano: Prissy (Nanetta)
Patty (Doratina tutta nera :)
Ciccy (Splendida Doratina) Salita improvvisamente sul Ponte :(
PufPuff (Dorata) è volata in cielo :(

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da MarconePPP » 01/09/19, 17:51

kenzia7 ha scritto:
01/09/19, 16:11
Scusa ma...
Hanno ragione, è area di tutti, non solo tua e un animale seppellito può anche attirare predatori o comque dare fastidio per princicpio
Cerca un'area verde in periferia che non sia di nessuno, o in campagna e fai lì. Io ho fatto così.
C'è chi ha messo il criceto in un grande vaso di terra sul balcone e poi ci ha messo una pianta...io non lo farei mai, ma alcuni lo hanno fatto
Riflettendoci hanno ragione, ma è stato quel "buttarli nell'umido e sei a posto" che mi ha scaldato la testa, oltre al fatto che i tossici possono starci in giardino (Che poi è uno spiazzo in terra battuta con qualche mattone a uso-sedia) e lasciarci ogni genere di ricordino, non c'è nemmeno un fiore o un'aiuola perché non ci si mette d'accordo nemmeno per comprare tre semi di fiori, e se uno lo fa di sua iniziativa si becca una segnalazione all'amministratore...se il "giardino" resta così vuol dire che piace così, e il prepotente sono io col mio criceto 😄

Avatar utente
Ciacola
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 2412
Iscritto il: 17/10/18, 23:28
Sesso: Femmina
Nome reale: Cristina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Holden
Località: Trieste

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da Ciacola » 01/09/19, 17:58

Grazie @Ebson e quoto @Kenzia al 100%
Quella che per te sarà un membro della famiglia passato a miglior vita (Lunga vita alle tue cricetine) per un ratto è cibo! Fast food!
E tu sai che hai i roditori in garage.
Se poi, il giardino è frequentato dai cani dei condomini, al primo colpo, il cocker della Signora Brigida del terzo piano ti riesuma la salma che manco CSI Miami.

Buttarli nell'umido è una ca...cchiata di proporzioni mondiali.
Non è igienico ed è pericoloso. Un corpo in putrefazione non va gettato nelle immondizie! Punto.
Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso - Anne Herbert -

Avatar utente
Dody
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 2405
Iscritto il: 24/02/17, 15:09
Sesso: Femmina
Nome reale: Donatella
Criceti che vivono con me: 3
Si chiamano: Kinder Goldrake Pilly
Località: Genova

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da Dody » 01/09/19, 19:45

Buttarli nell'umido è di una insensibilità da vomito.... Non posso sentirle queste cose!!
Certo, capisco che in un giardino di tutti non si possa, ma cavolo, è un criceto!!non un bisonte!
Io come ebson ho utilizzato il giardino dei miei, e ho messo i fiori per tutti e 3 i miei bimbi, e ci tolgo le erbacce quando non lo fanno mio fratello o mio padre... . Sì, i miei topini non lo sanno nemmeno, ed è una cosa più per me che per loro, ma io li ricordo e mando un bacino ogni volta che transito di lì così come faccio coi cari nonni al cimitero
]
Immagine

Immagine

==Thiago guardami da lassù==
04/2017 - 13/03/2018
==Zucchero, un po'del mio cuore è venuto via con te==
07/2016 - 09/11/2018
==Holly, è stato breve ma molto dolce ==
04/2019? - 24/8/2019

Avatar utente
Ciacola
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 2412
Iscritto il: 17/10/18, 23:28
Sesso: Femmina
Nome reale: Cristina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Holden
Località: Trieste

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da Ciacola » 01/09/19, 20:10

Niente...
io propongo il funerale vichingo.
Marcone costruisce una mini pira con il legno, ci adagia su il corpicino e lo lascia andare lungo il Po (O fiume prossimo a casa)
Poi, dalla riva, scocca frecce infuocate verso la pira che prende fuoco.
Il tutto, al tramonto.
Molto scenografico e ecologico.

Gatsby lo adorerebbe!
Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso - Anne Herbert -

Avatar utente
MarconePPP
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 304
Iscritto il: 20/06/19, 18:39
Sesso: Maschio
Nome reale: Marco
Criceti che vivono con me: 2
Si chiamano: Prissy (Nanetta)
Patty (Doratina tutta nera :)
Ciccy (Splendida Doratina) Salita improvvisamente sul Ponte :(
PufPuff (Dorata) è volata in cielo :(

Re: SCUSATE, NON SO CHE TITOLO DARGLI...

Messaggio da MarconePPP » 01/09/19, 22:27

Ciacola ha scritto:
01/09/19, 20:10
Niente...
io propongo il funerale vichingo.
Marcone costruisce una mini pira con il legno, ci adagia su il corpicino e lo lascia andare lungo il Po (O fiume prossimo a casa)
Poi, dalla riva, scocca frecce infuocate verso la pira che prende fuoco.
Il tutto, al tramonto.
Molto scenografico e ecologico.

Gatsby lo adorerebbe!
Seeee, cosi si riempie la riva di cinesi "Bono bono cloccante con salsa di soia! 👨‍🍳👩‍🍳

Rispondi