Tutti i mesi in diretta con news ed esperti del mondo animale zooplus.it zooplus.de

STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Discussioni generiche sui criceti
Avatar utente
Vivli'
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15976
Iscritto il: 11/02/14, 21:11
Sesso: Femmina
Nome reale: Vivli'
Località: Sardegna
Età: 39

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Vivli' » 20/11/14, 13:54

Credo di aver capito male. Anzi, me lo auguro!
Laddove le parole non bastino più... il contatto fisico ci soccorrerà!

Avatar utente
kenzia7
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 4437
Iscritto il: 18/11/13, 21:08
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Timmy

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda kenzia7 » 20/11/14, 14:13

Purtroppo no.
Lo studio ha riguardato 45 criceti dorati maschi appena svezzati.
15 criceti sono stati messi in gabbie con 10 cm di lettiera, 15 criceti in gabbie con 40 cm di lettiera, 15 criceti in gabbie con 80 cm di lettiera. 5 criceti per volta per ogni gruppo, per un totale di 15 criceti ogni "ciclo di osservazione" 13 settimane di osservazione, poi eutanasia e esami post mortem. 3 cicli di osservazione, totale 45 criceti :sad:
Se qualcuno mi dicesse che ho tradotto male ne sarei felice...
Timmy: con me da marzo 2018
Paolina: settembre 2015 - maggio 2018 flower
Grisù: luglio 2013 - novembre 2015 flower

ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Vivli'
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15976
Iscritto il: 11/02/14, 21:11
Sesso: Femmina
Nome reale: Vivli'
Località: Sardegna
Età: 39

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Vivli' » 20/11/14, 14:35

Ma perché?
Ok per la lettiera..ma il resto mi davvero arrabbiare! Non potevano aspettare? Non é che abbiano poi vita tanto lunga. Li avranno fatti nascere apposta!?
Laddove le parole non bastino più... il contatto fisico ci soccorrerà!

Avatar utente
Lupa
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 639
Iscritto il: 14/07/14, 20:36
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Sirio

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Lupa » 20/11/14, 15:11

Kenzia grazie mille per le tue impressioni. Purtroppo sì, hai tradotto perfettamente.
Mi sono scordata di specificare che, essendo articoli scientifici, a volte al termine degli esperimenti gli animali vengono soppressi per effettuare l'esame autoptico.

Vivli' ha scritto:Ma perché?
Ok per la lettiera..ma il resto mi davvero arrabbiare! Non potevano aspettare? Non é che abbiano poi vita tanto lunga. Li avranno fatti nascere apposta!?

Vivli' l'articolo indaga le condizioni di profondità di lettiera ottimale per la vita in cattività, quindi hanno fornito 3 altezze diverse di lettiere e studiato come gli animali si comportavano nelle diverse condizioni.
Non dimentichiamo che sono sperimentazioni effettuate per indagare il benessere dell'animale da laboratorio in modo da essere certi di trovare delle condizioni ideali di mantenimento che permettano di non inficiare i risultati delle sperimentazioni in cui tale specie di animale viene usato.
La maggior parte delle conoscenze attuali che abbiamo sulla gestione della maggior parte degli animali da compagnia deriva proprio da sperimentazioni simili effettuate per animali da laboratorio.
Il perchè non si possa aspettare la morte naturale è dato dal fatto che risulta necessario indagare lo stato di salute prima che sopravvenga la naturale degenerazione data dalla vecchiaia (tumori, debolezza muscolare, malattie, ecc).
Immagine Immagine

Avatar utente
Vivli'
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15976
Iscritto il: 11/02/14, 21:11
Sesso: Femmina
Nome reale: Vivli'
Località: Sardegna
Età: 39

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Vivli' » 20/11/14, 15:30

Io credevo che avessero smesso di testare le cose sulla pelliccia degli animali.. forse sono io troppo ingenua. Purtroppo son cose che non concepisco. La mia ragione non riesce ad accettarle nel 2014!
Laddove le parole non bastino più... il contatto fisico ci soccorrerà!

Avatar utente
Lupa
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 639
Iscritto il: 14/07/14, 20:36
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Sirio

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Lupa » 20/11/14, 15:34

Vivli' ha scritto:Io credevo che avessero smesso di testare le cose sulla pelliccia degli animali.. forse sono io troppo ingenua. Purtroppo son cose che non concepisco. La mia ragione non riesce ad accettarle nel 2014!

Lo studio è del 2006 se non erro ma chiaramente, ancora oggi, la sperimentazione animale è ancora necessariamente utilizzata. Non voglio addentrarmi nel discorso perchè non se ne uscirebbe :D
Immagine Immagine

Avatar utente
Vivli'
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15976
Iscritto il: 11/02/14, 21:11
Sesso: Femmina
Nome reale: Vivli'
Località: Sardegna
Età: 39

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Vivli' » 20/11/14, 15:36

No no..per carità
Laddove le parole non bastino più... il contatto fisico ci soccorrerà!

Avatar utente
franci_fra3
Criceto d'oro
Criceto d'oro
Messaggi: 7528
Iscritto il: 13/04/09, 12:31
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 2
Si chiamano: Pepe (nanetto) e Agamennone (dorato)
Località: Emilia

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda franci_fra3 » 20/11/14, 20:12

........
ImmagineImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
kenzia7
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 4437
Iscritto il: 18/11/13, 21:08
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Timmy

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda kenzia7 » 20/11/14, 21:32

Ho letto anche quello sulle dimensioni della gabbia ma molto velocemente , è un po' più pesante e lo devo rileggere, ma in questo caso le cricete sono state date in adozione a privati a fine esperimento. L'eutanasia nel caso di quei poveri 45 criceti del primo esperimento mi sembra non solo crudele ma anche completmente inutile. Quali dati eclatanti ci si può aspettare nel fisico di un criceto di sole 13 settimane in virtù del fatto che ha avuto più o meno lettiera? Sono veramente stupita che abbiano permesso uno studio così. Posso "capire" ( e già con molta fatica ) gli esperimenti per trovare cure per le malattie, ma uccidere 45 criceti per promuovere il benessere dei criceti in cattività è veramente il colmo!

Comunque non voglio distogliere l'attenzione dai dati che emergono dagli studi, questo topic è utile per mettere l'accento su questi dati.
Interessante la relazione tra la quantità di lettiera e il rosicchiamento sbarre ( nessuno tra i criceti con 80 cm di lettiera ha mordicchiato le sbarre) , per chi ha il problema di un criceto che morde le sbarre, la prima cosa da fare, se la gabbia è già grande, direi che potrebbe essere aggiungere lettiera e magari una scavascatola anche di fortuna.
Interessante anche il fatto che se da un lato il criceto con 80 cm di lettiera è il meno stressato, dall'altro rischia di essere il più stressato quando toccato o preso in mano. Per come la vedo io, un criceto che vive come pet, deve vivere il contatto con l'uomo senza stress o disagio, fornirgli tanta lettiera va bene, ma "troppa" no :) Mia personale idea...ma del resto 80-40 cm di lettiera sono impossibili da sistemare in una gabbia domestica...
Timmy: con me da marzo 2018
Paolina: settembre 2015 - maggio 2018 flower
Grisù: luglio 2013 - novembre 2015 flower

ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Rowena
Criceto d'oro
Criceto d'oro
Messaggi: 17710
Iscritto il: 06/03/14, 12:05
Sesso: Femmina
Nome reale: Anto
Criceti che vivono con me: 4
Si chiamano: Seikō, Squitzy, Pedro, Efna
Località: Genova

Re: R: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Rowena » 20/11/14, 22:38

Vivli' ha scritto:Io credevo che avessero smesso di testare le cose sulla pelliccia degli animali.. forse sono io troppo ingenua. Purtroppo son cose che non concepisco. La mia ragione non riesce ad accettarle nel 2014!

Purtroppo queste cose sono la realtà di oggi.
Sono state emanate delle norme che vietano di testare determinati prodotti sugli animali (ad esempio i cosmetici), che vietano o limitano la vivisezione......, ma poi come per tutte le norme bisogna vedere come sono applicate e quali scappatoie lasciano. E' evidente che le campagne di marketing dipingono tutto nella maniera più immacolata possibile.
Ci sono anche dall'altra parte incentivi alla ricerca che non utilizza animali, ad esempio il programma dell'Unione Europea “Horizon2020″ che dal 2014 al 2020 stanzia qualcosa come 70 miliardi di finanziamenti per soggetti pubblici o privati che fanno ricerca innovativa e tra questo sono espressamente previsti gli incentivi ai progetti che spostano il focus dei test da “animal relevant” a “human relevant“, cioè sostituiscono gli animali con riproduzioni robotiche e di microingegneria.
Sono tentativi che negli Usa vengono fatti da tempo, ma la strada è davvero molto lunga, si è molto lontani.
Si ha ancora una grande parte della comunità scientifica completamente sfavorevole alla limitazione o abolizione degli esperimenti sugli animali.
E tanti paesi del mondo non hanno neanche mai provato a emanare limitazioni di questo genere, per cui le multinazionali possono aprire i laboratori di ricerca e fare quello che vogliono senza nessun limite.

kenzia7 ha scritto: Interessante la relazione tra la quantità di lettiera e il rosicchiamento sbarre ( nessuno tra i criceti con 80 cm di lettiera ha mordicchiato le sbarre) , per chi ha il problema di un criceto che morde le sbarre, la prima cosa da fare, se la gabbia è già grande, direi che potrebbe essere aggiungere lettiera e magari una scavascatola anche di fortuna.
Interessante anche il fatto che se da un lato il criceto con 80 cm di lettiera è il meno stressato, dall'altro rischia di essere il più stressato quando toccato o preso in mano. Per come la vedo io, un criceto che vive come pet, deve vivere il contatto con l'uomo senza stress o disagio, fornirgli tanta lettiera va bene, ma "troppa" no :) Mia personale idea...ma del resto 80-40 cm di lettiera sono impossibili da sistemare in una gabbia domestica...

Concordo con te che 80 o 40 cm di lettiera sono proprio ben difficili da gestire in un habitat domestico, ma voglio anche vedere quale laboratorio ha la possibilità e gli spazi per tenere un criceto con 80 cm di lettiera, poi bisogna considerare anche le dimensioni dell'habitat in larghezza e lunghezza.
Inoltre un criceto vive in un habitat, la lettiera è un elemento fondamentale insieme alle dimensioni, ma non sono gli unici due elementi ad influire sul comportamento del criceto.
Uno studio dove viene presa in considerazione solo la quantità di lettiera, dà delle informazioni parziali. Poi bisogna fare gli studi sugli altri elementi dell'habitat e poi bisogna coordinare le due cose insieme. Ma nel momento in cui si prendono in considerazione due di questi elementi insieme, dubito che i risultati siano simili alla somma dei due studi singoli. La situazione diventa molto più complessa e il tutto deve avere protocolli precisi.
Poi per dargli una valenza scientifica occorre che altri gruppi completamente separati ripetano questi esperimenti e confermino le conclusioni raggiunte.
E' un lavoro immane, se no resta a livello di curiosità tutta da dimostrare.

Avatar utente
Lupa
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 639
Iscritto il: 14/07/14, 20:36
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Sirio

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Lupa » 20/11/14, 22:42

Kenzia per questo esperimento non posso che condividere quello che dici.
I dati autoptici hanno solo analizzato ormoni, massa grassa e funzionalità d'organo; anche dal mio punto di vista era tranquillamente evitabile l'eutanasia per dati che poi si sono rivelati poco significativi.

Per quanto riguarda la profondità di lettiera, essendo riferita a dei dorati, le altezze sono generose. E' interessante vedere come i criceti con 80cm si sono rivelati i più grassi, probabilmente anche perchè erano quelli che andavano meno sulla ruota.
Ho trovato un altro articolo che collega direttamente il tempo di utilizzo della ruota con il livello di stress dell'animale ma ho perso il riferimento :sad: domani lo cerco e, sperando di trovarlo, lo aggiungo alla lista.
Tornando a noi, suppongo che per un dorato sia comunque consigliabile uno strato di lettiera il più possibile abbondante, dall'articolo alla fine sembra che i 40 cm siano un buon compromesso ma immagino che in qualsiasi gabbia siano irrealizzabili. Sono altezze che potrebbero essere attuate solo in un terrario, tralasciando il fattore economico della quantità di lettiera... 50*80*40 sono 160 litri di lettiera, più di un pacco intero di hemparade! E' anche vero che si può fare un misto col fieno ottenendo un risultato forse migliore e ammortizzando decisamente i costi.
Direi comunque che in gabbia con fondo basso diventa importante, se non fondamentale, la presenza di una scavascatola dal volume generoso che permetta al criceto di ricavarsi qualche tunnel.
Sto cercando qualcosa di specifico anche per i criceti nani ma penso che già questi dati siano comunque significativi, possiamo ipotizzare che per un nanetto ne serva un po' meno ma comunque sia davvero importante un buon fondo per scavare.
Immagine Immagine

Avatar utente
kenzia7
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 4437
Iscritto il: 18/11/13, 21:08
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Timmy

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda kenzia7 » 21/11/14, 0:11

@Rowena, il primo studio prende in considerazione la lettiera, il secondo la gabbia e più specificatamente l'organizzazione degli spazi. Ai criceti dell'esperimento lettiera sono state assegnate gabbie grandi come quelle che consigliamo noi per i dorati, poi casetta, ruota, cibo secco e fresco, beverino, fieno, anche legnetti mi pare...diciamo una sistemazione tipica domestica da criceto siriano ben tenuti.
Timmy: con me da marzo 2018
Paolina: settembre 2015 - maggio 2018 flower
Grisù: luglio 2013 - novembre 2015 flower

ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Rowena
Criceto d'oro
Criceto d'oro
Messaggi: 17710
Iscritto il: 06/03/14, 12:05
Sesso: Femmina
Nome reale: Anto
Criceti che vivono con me: 4
Si chiamano: Seikō, Squitzy, Pedro, Efna
Località: Genova

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Rowena » 21/11/14, 1:07

kenzia7 ha scritto:@Rowena, il primo studio prende in considerazione la lettiera, il secondo la gabbia e più specificatamente l'organizzazione degli spazi. Ai criceti dell'esperimento lettiera sono state assegnate gabbie grandi come quelle che consigliamo noi per i dorati, poi casetta, ruota, cibo secco e fresco, beverino, fieno, anche legnetti mi pare...diciamo una sistemazione tipica domestica da criceto siriano ben tenuti.

Si, nel primo studio i criceti tenuti con 80 centimetri di lettiera hanno avuto un significativo aumento di peso rispetto agli animali tenuti con 10 cm di lettiera. Che non è esattamente una cosa da sottovalutare.
Poi nessuno che tiene bene un dorato, lo tiene sempre rinchiuso in una gabbia 95x45, ma lo fa uscire a girare un bel po' ogni giorno. Se ricordo bene, non mi sembra che fossero fatti uscire.

Avatar utente
Lupa
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 639
Iscritto il: 14/07/14, 20:36
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Sirio

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda Lupa » 21/11/14, 11:57

L'esperimento è fatto per valutare il benessere degli animali da laboratorio, è impensabile che in laboratorio facciano uscire gli animali per le passeggiate, come invece si può fare con un animale domestico.
In altro articolo, non ricordo quale, viene espressamente detto che è importante tenere in considerazione il ritmo circadiano dell'animale in quanto questo ne influenza i livelli ormonali, parametri che spesso vengono misurati dopo la somministrazione di farmaci per sperimentazione. Tutti gli esperimenti sulla "qualità della vita" dell'animale da laboratorio mirano a trovare un protocollo che rispetti il più possibile la naturale fisiologia dell'animale.

In questo studio mi sembra anche interessante l'analisi che effettuano dopo aver inserito per degli stimoli di stress. I criceti incrementano moltissimo la loro attività di corsa sulla ruota, già dal giorno stesso in cui è avvenuto lo stress con un successivo aumento dell'attività che si protrae per ben una settimana dopo la cessazione dello stimolo per poi calare lentamente.
Ciò, secondo me, risulta importante da fare notare, perchè degli eventi fortemente stressanti, come ad esempio può essere una visita dal veterinario, un cambio di gabbia (non solo di lettiera ma proprio un passaggio ad altro tipo di gabbia), l'adozione o l'acquisto con conseguente spostamento dell'animale, ecc non si risolvono dopo poche ore, bensì dopo giorni dall'avvenimento. Bisogna quindi evidenziare come dopo tali eventi è fondamentale lasciare tranquillo l'animale per almeno una settimana, molto meglio qualche giorno in più, prima di manipolarlo o creargli situazioni per lui stressanti, anche se noi non le riteniamo tali.
Uno degli elementi dello stress test di questo esperimento,per fare un esempio lampante, erano 5 minuti di radio accesa e 10 colpi ("bussate") sulla gabbia. A noi sembra poco ma sono stati sufficienti per produrre cambiamenti sul comportamento dell'animale.
Immagine Immagine

Avatar utente
kenzia7
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 4437
Iscritto il: 18/11/13, 21:08
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Timmy

Re: STUDI SCIENTIFICI - PUBBLICAZIONI SU CRICETI

Messaggioda kenzia7 » 21/11/14, 12:31

Lupa, specificano che lo scopo dello studio è migliorare le condizioni di vita del criceto in casa, quindi non in laboratorio. E scritto poco sopra al paragrafo "methods". :)

Una cosa interessante che hanno notato, non ricordo se in questo studioo quello sulla gabbia, è che se i natura i criceti dorati scavano diverse stanze per adibirle a nido, dispensa e "gabinetto", questi criceti hanno usato come dispensa e gabinetto un unico ambiente, e questo nonostante l'abbondanza di spazio scavabile, tunnel ecc...
Strano...persino il mio nanetto che ha poca lettiera ha il suo buchino/WC molto distante dalla dispensa.
Timmy: con me da marzo 2018
Paolina: settembre 2015 - maggio 2018 flower
Grisù: luglio 2013 - novembre 2015 flower

ImmagineImmagineImmagine


Torna a “I Criceti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite