Tutti i mesi in diretta con news ed esperti del mondo animale zooplus.it zooplus.de

razza coniglio nano?

Scoiattoli, Gerbilli, Porcellini d'India e tutti gli altri roditori...
maddalenuzz
Criceto Scavatore
Criceto Scavatore
Messaggi: 93
Iscritto il: 11/10/17, 22:38
Sesso: Femmina
Nome reale: Maddalena
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Ayumi

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda maddalenuzz » 03/11/17, 11:20

cecily ha scritto:Immagine Ieri ne ha fatta un po’ di meno nel pomeriggio, poi è arrivato il mio ragazzo e gliene ha tipo sparate sopra 13 mentre lo coccolava! Vita di merda, apparte questo è un piccolo amore rosicchia ciabatte


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Fosse stato il mio ragazzo per una cosa del genere probabilmente lo avrebbe buttato in forno con tanto di patate

Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

Avatar utente
franci_fra3
Criceto d'oro
Criceto d'oro
Messaggi: 7420
Iscritto il: 13/04/09, 12:31
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 2
Si chiamano: Pepe (nanetto) e Agamennone (dorato)
Località: Emilia

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda franci_fra3 » 03/11/17, 13:44

Ma è troppo bello!! Gli si perdona tutto! O:)
ImmagineImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Betta
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 1948
Iscritto il: 07/04/13, 20:18
Sesso: Femmina

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda Betta » 10/11/17, 13:00

Ho letto alla veloce quindi chiedo scusa se ho saltato dei pezzi ma mi sento di dire solo un paio di cose riguardo al discorso veterinario.

Le cose corrette da fare, quando un coniglio arriva in casa, soprattutto se preso da una fiera (ma anche da un negozio è più o meno uguale):
1) portarlo da veterinario specializzato in esotici per fare visita generale ed esame feci: i conigli sono normalmente parassitati dai coccidi e molto spesso le feci risultano positive ed è necessario fare il ciclo di terapia.
Questo lo dico perchè il coniglio può avere i parassiti ma non manifestarne i sintomi se il sistema immunitario è sano ed efficace.
Se però, per qualsiasi motivo, le difese immunitarie si abbassano, la coccidiosi può prendere il sopravvento con conseguenza anche molto gravi per l'animale (un coniglio in diarrea è ad alto rischio di morte)

2) i conigli vanno vaccinati obbligatoriamente (una o due volte all'anno, questo dipende dal vaccino in uso dal singolo veterinario): si tratta di vaccini per due malattie virali mortali che sono la Mixomatosi e la MEV (Malattia Emorragica Virale) che vengono contratte attraverso le punture di insetti ematofagi (come le zanzare). I vaccini sono obbligatori anche per i conigli tenuti in appartamento perchè non sono fuori dal rischio di contrazione di queste due malattie, ripeto, mortali.
Se il coniglio le contrae, avrà una percentuale del 99% di andare in contro a morte (tra l'altro, dolorosissima).

Aggiungo anche che, se si porta il proprio coniglio dal veterinario e viene riscontrato questo tipo di infezione, il veterinario stesso è tenuto non solo a sopprimere l'animale ma anche a fare denuncia all'ASL del caso rilevato.
Questo, giusto per far capire che alcune cose non vanno banalizzate.

Ci sono ogni anno dei focolai di epidemie di queste terribili infezioni, soprattutto nel centro-nord Italia, solo che la gente non lo sa e ogni tanto c'è qualcuno che si fotte il coniglio così, perchè tanto sta bene, perchè tanto vive in casa, quando è sufficiente fare un banale vaccino.
E se anche per questo il veterinario è reputato un mangia soldi, allora forse è meglio non tenere animali.

Portare il coniglio a vaccinare regolarmente, consente anche di effettuare in quell'occasione una visita generale che, su questi animali, è necessaria soprattutto per tenere i denti sotto controllo (i problemi ai denti sono tra le principali patologie di questi animali, soprattutto tra i conigli nani che hanno perso la forma fisiologica della mandibola a causa delle nostre interferenze genetiche e di conseguenza anche della masticazione, quindi è uno scrupolo più che sensato).

Riguardo alla pipì, concordo con chi ti ha suggerito di mettere i suoi bisogni nella lettiera.
Aggiungi delle lettiere (anche di quelle angolari piccole) se noti dei punti dove la fa più spesso.
Un'altra cosa spesso utile, è mettere il suo cibo direttamente dentro alla lettiera: quando stazionano mentre mangiano fanno spesso i bisogni ed è un buon modo per aiutarli a collegare quel posto alla pipì e alle palline.

Loro fanno pipì e palline non solo perchè devono farle ma anche perchè marcano il territorio.
E' una fase che generalmente si calma dopo che si sono ambientati, ma la sterilizzazione resta il miglior mezzo per calmarli e farli vivere sereni.
Animali si nasce.. Umani si diventa..

Avatar utente
Betta
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 1948
Iscritto il: 07/04/13, 20:18
Sesso: Femmina

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda Betta » 10/11/17, 13:38

Wall.e ha scritto:secondo me il veterinario per il coniglio non è strettamente necessario a meno che lui non manifesti un malessere (e negli animali si vede bene quando hanno qualcosa che non va)


E qui cascano in molti.
I conigli non sono animali come cani e gatti.
I conigli sono prede e come tutte le prede invece tendono a nascondere i malesseri il più possibile (questo perchè in natura i soggetti malati sanno di attirare i predatori, quindi cercano fino all'ultimo di mascherare sintomi di malattia).
Quando un coniglio non riesce più a nascondere un malessere e quindi comincia a smettere di mangiare e si isola, si è già in piena emergenza.
E son cazz....

Con questo non voglio dire di essere paranoici, ma eseguire i vaccini obbligatori con visita di controllo annessa, è il minimo sindacale per tenerli come si deve.
Animali si nasce.. Umani si diventa..

Avatar utente
berdy89
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 976
Iscritto il: 20/05/14, 19:01
Sesso: Femmina
Nome reale: Silvia
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Tito
Località: Toscana
Età: 29

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda berdy89 » 10/11/17, 13:46

Betta, grazie per i preziosi chiarimenti, che hanno ancora più valore essendo dati da una persona che ha molta esperienza in questi animali.

Berdy, con me dal 23/03/2014 fino al 15/01/2017
Tito, con me dal 3/11/2016

Avatar utente
Betta
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 1948
Iscritto il: 07/04/13, 20:18
Sesso: Femmina

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda Betta » 10/11/17, 13:47

Ciao Silvia :flower:
Animali si nasce.. Umani si diventa..

Avatar utente
berdy89
Capo Criceto
Capo Criceto
Messaggi: 976
Iscritto il: 20/05/14, 19:01
Sesso: Femmina
Nome reale: Silvia
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Tito
Località: Toscana
Età: 29

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda berdy89 » 10/11/17, 13:50

Ciao a te :)

Berdy, con me dal 23/03/2014 fino al 15/01/2017
Tito, con me dal 3/11/2016

Avatar utente
kenzia7
Criceto d'Argento
Criceto d'Argento
Messaggi: 4392
Iscritto il: 18/11/13, 21:08
Sesso: Femmina
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: Timmy

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda kenzia7 » 14/11/17, 13:02

Io ho letto che é consigliabile far abituare il coniglio alla casa un poco alla volta, ossia prima libero in una stanza con la sua gabbietta aperta ( e línsi dovrebbero mettere pipì e popò trovati in giro ), poi una seconda stanza ecc...mettendo più angoliere se il coniglio tende a non tornare in gabbia per i bisogni.
Ne aprofitto per raccomandare di tenere fili elettrici e cavi fuori dalla portata del coniglio .
Timmy: con me da marzo 2018
Paolina: settembre 2015 - maggio 2018 flower
Grisù: luglio 2013 - novembre 2015 flower

ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
cecily
Criceto Rosicchiatore
Criceto Rosicchiatore
Messaggi: 45
Iscritto il: 24/10/17, 15:53
Sesso: Femmina
Nome reale: Marie
Criceti che vivono con me: 1
Si chiamano: kiwi

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda cecily » 15/11/17, 14:36

Vi ringrazio, sto attualmente provando in tutti modi, adesso si è aggiunto pure il problema che ha iniziato a salire sul divano, e quanto gli piace farla sul divano non si può dire!! Ad ogni modo oggi mi è arrivata un’angoliera da gabbia, ho già proceduto nel riempirla dei suoi bisogni, speriamo piano piano si vada a migliorare! Io le tento tutte Inoltre domani Leo ha il suo primo ceck up completo dal vet! speriamo bene


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Wall.e
Criceto Cucciolo
Criceto Cucciolo
Messaggi: 8
Iscritto il: 02/11/17, 9:02
Criceti che vivono con me: 0

Re: razza coniglio nano?

Messaggioda Wall.e » 15/11/17, 15:27

Betta ha scritto:Ho letto alla veloce quindi chiedo scusa se ho saltato dei pezzi ma mi sento di dire solo un paio di cose riguardo al discorso veterinario.

Le cose corrette da fare, quando un coniglio arriva in casa, soprattutto se preso da una fiera (ma anche da un negozio è più o meno uguale):
1) portarlo da veterinario specializzato in esotici per fare visita generale ed esame feci: i conigli sono normalmente parassitati dai coccidi e molto spesso le feci risultano positive ed è necessario fare il ciclo di terapia.
Questo lo dico perchè il coniglio può avere i parassiti ma non manifestarne i sintomi se il sistema immunitario è sano ed efficace.
Se però, per qualsiasi motivo, le difese immunitarie si abbassano, la coccidiosi può prendere il sopravvento con conseguenza anche molto gravi per l'animale (un coniglio in diarrea è ad alto rischio di morte)

2) i conigli vanno vaccinati obbligatoriamente (una o due volte all'anno, questo dipende dal vaccino in uso dal singolo veterinario): si tratta di vaccini per due malattie virali mortali che sono la Mixomatosi e la MEV (Malattia Emorragica Virale) che vengono contratte attraverso le punture di insetti ematofagi (come le zanzare). I vaccini sono obbligatori anche per i conigli tenuti in appartamento perchè non sono fuori dal rischio di contrazione di queste due malattie, ripeto, mortali.
Se il coniglio le contrae, avrà una percentuale del 99% di andare in contro a morte (tra l'altro, dolorosissima).

Aggiungo anche che, se si porta il proprio coniglio dal veterinario e viene riscontrato questo tipo di infezione, il veterinario stesso è tenuto non solo a sopprimere l'animale ma anche a fare denuncia all'ASL del caso rilevato.
Questo, giusto per far capire che alcune cose non vanno banalizzate.

Ci sono ogni anno dei focolai di epidemie di queste terribili infezioni, soprattutto nel centro-nord Italia, solo che la gente non lo sa e ogni tanto c'è qualcuno che si fotte il coniglio così, perchè tanto sta bene, perchè tanto vive in casa, quando è sufficiente fare un banale vaccino.
E se anche per questo il veterinario è reputato un mangia soldi, allora forse è meglio non tenere animali.

Portare il coniglio a vaccinare regolarmente, consente anche di effettuare in quell'occasione una visita generale che, su questi animali, è necessaria soprattutto per tenere i denti sotto controllo (i problemi ai denti sono tra le principali patologie di questi animali, soprattutto tra i conigli nani che hanno perso la forma fisiologica della mandibola a causa delle nostre interferenze genetiche e di conseguenza anche della masticazione, quindi è uno scrupolo più che sensato).

Riguardo alla pipì, concordo con chi ti ha suggerito di mettere i suoi bisogni nella lettiera.
Aggiungi delle lettiere (anche di quelle angolari piccole) se noti dei punti dove la fa più spesso.
Un'altra cosa spesso utile, è mettere il suo cibo direttamente dentro alla lettiera: quando stazionano mentre mangiano fanno spesso i bisogni ed è un buon modo per aiutarli a collegare quel posto alla pipì e alle palline.

Loro fanno pipì e palline non solo perchè devono farle ma anche perchè marcano il territorio.
E' una fase che generalmente si calma dopo che si sono ambientati, ma la sterilizzazione resta il miglior mezzo per calmarli e farli vivere sereni.
L'ho letto tutto d'un fiato.
Ora sono al pronto soccorso...


Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk


Torna a “Altri Roditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite